Maria SS. del Suffragio (Basilica Santuario)

Descrizione

Descrizione
Grotte di Castro è un ricco e fiorente centro agricolo situato fra i colli che sorgono nella parte settentrionale del lago di Bolsena [….]
Il primo nucleo abitativo può essere collocato sulle pendici orientali del crinale, dove oggi sorge la maestosa Basilica dedicata a Maria SS del Suffragio, di forme tipicamente barocche.
La chiesa che vediamo oggi fu costruita nel 1625, sopra una struttura preesistente dell’VIII secolo, su disegno di Girolamo Rinaldi e completata da Andrea Selvi.
Al suo interno è conservata una preziosa statua di legno policromo, a cui tutti i grottani sono particolarmente devoti, raffigurante la Madonna del Suffragio, la cui festa si celebra ogni dieci anni. Nel sottosuolo della Basilica si aprono numerosi ambienti, appartenenti all’antica pievania, attualmente è ospitato un Museo in cui si possono ammirare numerosi paramenti ed oggetti sacri, nonché una piccola raccolta di reperti etruschi.[…..]
Nel 1616 venne nella terra delle Grotte a predicare la Quaresima l’umile e santo frate cappuccino padre Angelo da Ronciglione, che diffondeva la devozione alla Madonna in tutti i luoghi della sua predicazione.
A Grotte intese solennizzare il suo apostolato facendo porre sull’altare della chiesa di S. Giovanni Battista una statua lignea della Vergine.
Il popolo grottano, secondo il racconto degli annali cappuccini, tributò un’accoglienza trionfale all’arrivo della statua, al punto che andando in massa ad incontrarla lungo là Via del Lago, molti caddero, per l’asperità del sito, in un profondo dirupo senza possibilità di scampo, ma l’intervento miracoloso della Madonna fece si che tutti uscissero indenni.
Molti miracoli seguirono a questo prodigioso evento tanto da dare alla Vergine il titolo di Madonna dei Miracoli e richiamare una moltitudine di pellegrinaggi dalla Toscana, dall’Umbria e dal Lazio.
Il 23 Maggio 1728 la statua fu solennemente incoronata dal Capitolo Vaticano; la sera si svolse una solenne processione per le vie del paese e le celebrazioni durarono tre giorni. In ricordo dell’incoronazione si stabilì di ripetere i festeggiamenti ogni quindici anni.
Dal 1972 per volontà popolare fu deciso di anticipare il ciclo festivo ogni dieci anni ad iniziare dal 1978.
Attualmente la festa della Madonna del Suffragio viene celebrata 1’8 Settembre.
La statua risponde al tipo iconografico dell’Immacolata Concezione: una figura di giovane donna in piedi su una falce di luna crescente -antico simbolo di castità, attribuito a Diana- e un cuscino di nuvole da cui si affaccia la testa di un angelo.
Il tema dell’Immacolata Concezione, tanto diffuso grazie proprio( al devoto impegno dei Francescani, peraltro in questo fortemente avversi, al punto che solo intorno alla metà del secolo scorso si è avuta la proclamazione del dogma con papa Pio IX.
Nella statua di Grotte è interpretato con qualche leggera variante: la statua è priva della canonica corona di dodici stelle e manca sotto ai suoi piedi il serpente apocalittico; la tradizionale tunica bianca è sostituita da una veste rossa impreziosita di rabeschi dorati che ricoprono anche il ricco manto blu.
La Madonna del Suffragio di Grotte sembra dunque rispondere al testo dell’Apocalisse …Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i piedi

Fonte: http://www.suffragio.it/stovar/ChieseSuffragio/nomesuf/Grotte/Grotte.htm

Foto di copertina di Maurizio Di Giovancarlo

Contatti

Contatti

Location

Maria SS. del Suffragio (Basilica Santuario)
Calcola percorso

Contatti

Maria SS. del Suffragio (Basilica Santuario)
  • Da comunicazione
  • Email: comunicazione@papagiovannisottoilmonte.org

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Maria SS. del Suffragio (Basilica Santuario)
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi