Beata Vergine della Rivelazione alle Tre Fontane

Descrizione

Descrizione

Notizie sulla Grotta della Vergine della Rivelazione, avvenuta il 12 aprile 1947 , nel pomeriggio di sabato in Albis.

Bruno Cornacchiola, un tranviere romano di 34 anni, protestante, all’ombra di un eucalipto  prende appunti per la conferenza che dovrà tenere il giorno dopo. L’uomo è nato in uno dei quartieri più poveri e malfamati della capitale, da poveri genitori. Durante la sua permanenza in Spagna, dove era andato volontario per combattere ( guerra civile 1936/1937), convinto della propaganda di un militare tedesco protestante, entra nella Chiesa avventista e diviene un accanito nemico della Chiesa cattolica, della Vergine, e del Papa.
Mentre i suoi tre figli , Gianfranco, Carlo, Isola, rispettivamente di 4,7,10 anni giocano a palla, Cornacchiola cerca, nella Bibbia dei protestanti, sostegni a  quella parte del suo discorso che dedicherà alla confutazione dei dogmi riguardanti la Madre di Gesù. Ma ecco la inattesa risposta della Madre di Dio e degli uomini a chi da tempo la sta rammentando soltanto per denigrarla. I bambini avendo perduto la palla, e non riuscendo a ritrovarla, chiedono l’intervento del padre. Bruno sospende le sue annotazioni, posa il taccuino con gli appunti per terra, sotto l’eucalipto, e corre in aiuto dei figli. Il taccuino rimarrà per terra. Non ne avrà più bisogno . La conferenza non la terrà più: la Vergine di li a poco, in una fetida grotta, lo convertirà, lo trasformerà in un suo fedele servitore, in un prezioso strumento di evangelizzazione. Sono circa le 15,30 ” la Bella Signora” appare in una grotta, sopra un masso di tufo, prima ai tre bambini, poi, preceduta da un intenso profumo di fiori, all’uomo che fino a quel momento aveva osteggiato la devozione alla madre del Redentore e i privilegi mariani.
La Vergine che indossa  un lungo e splendido abito bianco, trattenuto in vita da una fascia rosa, ha. posato sui capelli neri, un manto verde che scende fino ai piedi nudi.
La Santa Madre di Dio rivolge al suo persecutore queste parole: ” SONO COLEI CHE SONO NELLA TRINITA’ DIVINA. SONO LA VERGINE DELLA RIVELAZIONE. TU MI PERSEGUITI. ORA BASTA! ENTRA NELL’OVILE  SANTO , CORTE CELESTE IN TERRA. UBBIDISCI  ALL’AUTORITA’ DEL PAPA.”
La Vergine, le cui mani stringono al petto un libro della copertina color cenere – il libro che contiene la Rivelazione, la Bibbia – parla a lungo in quel pomeriggio d’aprile. Fra l’altro, dopo avergli parlato della sua Assunzione al cielo, con queste parole “Il mio corpo non poteva marcire e non marcì”, indica al veggente in quale modo, in seguito, riconoscerà i due sacerdoti che lo dovranno aiutare a riconciliarsi con Dio e con il Papa, che voleva uccidere con un pugnale.
Ecco una delle promesse della Madonna.
“CON QUESTA TERRA DI PECCATO OPERERO’ POTENTI MIRACOLI PER LA CONVERSIONE DEGLI INCREDULI”. Come l’acqua della piscina di Lourdes, la terra della grotta delle Tre Fontane, santificata dalla presenza di Maria, opererà prodigi.
I custodi della Grotta sin dall’inizio sono i frati minori conventuali. Il Papa S. Giovanni Paolo II, molto devoto di questo luogo sacro, ha voluto chiamarla giuridicamente: Chiesa di S. Maria del III Millennio  alle Tre Fontane.

Contatti

Contatti

Location

Beata Vergine della Rivelazione alle Tre Fontane
Calcola percorso

Contatti

Beata Vergine della Rivelazione alle Tre Fontane
  • Da Padre Mario
  • Email: marim141@libero.it

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Beata Vergine della Rivelazione alle Tre Fontane
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi