Madonna Assunta (Parrocchia San Vittore Martire)

Descrizione

Descrizione

La Basilica di Missaglia, Santuario della Madonna Assunta, ha una storia molto antica.

Missaglia è una delle più antiche pievi dell’Arcidiocesi di Milano. Le prime notizie risalgono all’VIII secolo, anche se già nel V secolo ci sono tracce della diffusione del cristianesimo in questa zona lombarda.

L’attuale Basilica sorge sulle rovine di una chiesa romanica, di cui oggi non rimane alcuna traccia, se non nel maestoso campanile di oltre 40 metri che affianca la Basilica Prepositurale dedicata a San Vittore martire.

La Prepositurale si presenta in posizione centrale nel paese di Missaglia, e passando è impossibile non vedere l’imponente struttura in stile neoclassico.

La costruzione del tempio iniziò nel 1844 e il 1° novembre 1846 venne inaugurato.

Nel corso dei decenni la chiesa plebana si arricchì di numerose migliorie. In particolare il prestigioso organo del 1850 opera della famiglia Serassi, tra i migliori e grandiosi strumenti di tutta l’Italia settentrionale.

Nel 1910 venne commissionato alla Premiata Fonderia “Giorgio Pruneri” di Grosio Valtellina il maestoso concerto di 8 campane tonalità Sib2, che rimane, nonostante le rifusioni post-belliche, uno tra i migliori concerti di tutta la Brianza.

Tra il 1915 e il 1918 tutta la Prepositurale venne internamente affrescata con diversi cicli pittorici dal Morgari e della sua scuola.

Particolare rilievo va posto sul terzo centenario della presenza del simulacro dell’Assunta, il 1946, ove ebbero luogo, in onore della Vergine Santa, diversi avvenimenti. L’elevazione della Chiesa prepositurale a Basilica Romana Minore per volere di Pio XII e l’incoronazione della Madonna da parte del Beato Alfredo Ildefonso Schuster, tanto legato alla Parrocchia di Missaglia. Il nuovo diadema venne offerto dalle madri e dalle spose dei soldati del secondo conflitto mondiale.

Infine, da ricordare, i grandiosi lavori di restauro dei primi anni 2000, con l’adeguamento liturgico del presbiterio secondo le norme del Concilio Vaticano II.

 

LA DEVOZIONE ALLA MADONNA ASSUNTA

Sopra l’altare maggiore troviamo il simulacro ligneo della Madonna Assunta, risalente al 1646.

Da sempre vengono attribuite particolari grazie alla Vergine Assunta in cielo di Missaglia.

Un particolare avvenimento risale alla mattina del 6 giugno 1700, festa della Ss. Trinità quando «il sagrestano si reca al levar del sole nella chiesa ancora deserta per le sue solite incombenze, sosta inginocchiato all’altare maggiore per recitare un Paternoster ed una Salve Regina ed improvvisamente vede tremare padiglione e altare; in preda a comprensibile spavento, si precipita al campanile dove il campanaro Alessio Perego, con alcuni aiutanti, sta suonando il primo tocco della Messa; insieme il sagrestano e campanaro tornano verso l’altare, il sagrestano vi sale sopra, solleva il padiglione ancora chiuso, slacciandone i bindelli ed ambedue possono constatare che la statua della Vergine è tornata da se stessa nella sua nicchia. Quando la notizia che la Madonna “si è mossa” diventa di dominio pubblico, la gente accorre in massa, supplica, piange e prega e testimoni attendibili raccontano di numerose grazie ottenute per intercessione della Beata Vergine».

Questa ininterrotta fiducia e devozione verso la Madonna Assunta prosegue sino ad oggi e generazione dopo generazione si narra la benevolenza della Madonna verso il popolo di Missaglia come si canta nell’Inno ufficiale della Basilica “Missaglia diletta al grande tuo cuore che d’ogni periglio salvasti o Maria”.

 

FESTE E CELEBRAZIONI

La devozione all’Assunta è forte e sentita durante tutto l’arco dell’anno.

Ogni sabato mattina al termine della Santa Messa viene recitata la preghiera alla Madonna Assunta.

Sono molto sentite anche le varie feste mariane durante l’anno liturgico ma il centro delle celebrazioni legate all’Assunta è in occasione della Solennità liturgica del 15 agosto.

Il 6 agosto inizia la solenne Novena di preparazione, ogni sera alle ore 18.00, con Santo Rosario, preghiera e inno all’Assunta, litanie cantate e benedizione con la reliquia della B.V.M.

Il 14 agosto, al mattino si celebra la Dedicazione della Basilica, con l’accensione delle 12 candele sulle 12 colonne su cui è stato posto il segno di croce con il Sacro Crisma il 14 agosto 1902 dal Beato Andrea Carlo Ferrari, Cardinale Arcivescovo di Milano.

Infine con la S. Messa solenne nella vigilia inizia la grande festa del 15 agosto, in particolare con la S. Messa solenne delle ore 10.00 sempre molto partecipata dai missagliesi e dai paesi limitrofi.

 

INDULGENZA PLENARIA

Per uno speciale vincolo con la Basilica papale di Santa Maria Maggiore in Roma, nella Basilica di Missaglia è possibile lucrare l’INDULGENZA PLENARIA alle condizioni richieste dalla Chiesa Cattolica in tutte le feste della Beata Vergine Maria, il giorno 8 maggio festa di San Vittore, il giorno 5 agosto festa della Dedicazione della Basilica di S. Maria Maggiore o della Madonna della neve, un giorno all’anno a scelta e discrezione di ciascun fedele, un giorno a scelta per i gruppi che si recano in pellegrinaggio.

Contatti

Contatti

Location

Madonna Assunta (Parrocchia San Vittore Martire)
Calcola percorso

Contatti

Madonna Assunta (Parrocchia San Vittore Martire)
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Madonna Assunta (Parrocchia San Vittore Martire)
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi