Madonna del Colletto o della Neve

Descrizione

Descrizione

Fino dall’anno 1633 consta che esisteva la Madonna del Colletto, detta Maria Vergine della Neve, posta sul monte a Ovest-Nord di Valdieri sui confini delle vicinanze di Festiona”. Con questa annotazione, che riferisce di una donazione fatta appunto quell’anno, le “Memorie storiche” della parrocchia di Valdieri fanno risalire l’esistenza della cappella del Colletto agli inizi del ‘600, periodo nel quale grandi pestilenze flagellarono anche le nostre valli e che probabilmente sono all’origine del santuario.

Anticamente la cappella, oggetto di narrazioni tra storia e leggenda, aveva la porta maggiore rivolta a levante ed era piuttosto piccola; tuttavia i valdieresi si erano particolarmente affezionati ad essa: nel ‘700 la devozione alla Madonna del Colletto andò aumentando e con l’aiuto dei fedeli si intrapresero nuovi lavori di ampliamento.

A partire dal 1748 fu costruita la sacrestia a ponente dell’altare maggiore e nel 1757 furono costruite le due camere a servizio del clero, verso Festiona.

Dal 1758 al 1766 si attese alla costruzione della attuale chiesa, nella quale venne incorporata parte della vecchia cappella; nel 1777 si ricostruì l’altare maggiore e l’anno successivo furono dipinti i quadri a lato dell’altare stesso.

Tra il 1800 e il 1815 si dotò la chiesa del pulpito e dei banchi, di un degno campanile con una nuova campana, del porticato antistante, di una balaustra in legno, del coro, di due nuovi confessionali. Tra il 1822 e 1834 si costruì la nuova sacrestia a levante, il pavimento in pietra, l’altare a sinistra dedicato a San Mauro, quello a destra a San Giovanni Nepomuceno e la cappelletta per la statua della Madonna. Da allora la chiesa assunse l’aspetto che oggi vediamo.

Fin dalle sue origini il Santuario è intitolato alla Madonna della Neve. Questa dedicazione si rifà alla fondazione della Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma: la Madonna fu detta “ad nives” (delle nevi) in riferimento al racconto della nevicata, avvenuta il 5 agosto del 352 d. C, sulla sommità del colle Esquilino, segno prodigioso con il quale Maria indicò a papa Liberio e ad un patrizio romano il luogo dove costruire la prima chiesa mariana del mondo cristiano.

Fin dal ’700 in questo Santuario si cominciò a celebrare con particolare devozione la festa della Madonna della Neve (il 5 agosto o la domenica prossima), ma la comunità valdierese e le compagnie religiose si recavano al Colletto anche durante l’anno: questi pellegrinaggi, chiamati “visite” alla Madonna, si tenevano il giorno di San Marco (25 aprile), la prima domenica di maggio, la domenica della SS. Trinità (inizio giugno) e per la festa della Natività di Maria (inizio settembre).

Qui generazioni di fedeli con una religiosità semplice e spontanea hanno celebrato la lode alla Madonna, invocata come sostegno nelle fatiche quotidiane, aiuto nella bufera delle guerre e salvezza nei pericoli e nelle disgrazie: le pareti coperte di “ex voto” testimoniano la riconoscenza per le tante grazie invocate e ricevute. Questo Santuario mariano, immerso nella quiete e nella sua posizione di spicco sul paese di Valdieri, è stato e resta nel cuore della gente, segno di fede e di speranza.

Dal sito internet “Comune di Valdieri”

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
     LOCALITA' COLLETTO 12010 VALDIERI CN
  • Regione
    Piemonte
  • Location
    VALDIERI

Location

Madonna del Colletto o della Neve
Calcola percorso

Contatti

Madonna del Colletto o della Neve
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Madonna del Colletto o della Neve
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi