Madonna della Celletta

Descrizione

Descrizione

Nel 1490 fu costruito per il voto di un abitante a poca distanza dal Po di Primaro un piccolo tempietto chiamato dagli abitanti Celletta.

Il Santuario odierno, dall’inconfondibile forma ellittica, sorse a partire dal 1606 sul luogo di una cella rinascimentale per ospitare il crescente numero di fedeli che visitavano il luogo in seguito ad una apparizione della Madonna.

Il progetto fu affidato all’argentano M. N. Balestri e in seguito portato a termine da Gian Battista Aleotti: l’altare principale è ornato da un’ancona di marmo che racchiude la Madonna della Celletta con il bambino del Garofalo, un affresco proveniente dalla primitiva chiesetta.

Ogni anno il 7 ottobre ricorre la Festa della Celletta che evoca il trasporto al tempio della venerata immagine come ringraziamento della popolazione scampata al terremoto del 1624. La chiesa accoglie le spoglie del Balestri e dell’Aleotti.

Ha pianta ellittica con elementi classicheggianti. Fu gravemente danneggiata nel 1945 e restaurata nel 1954.

La chiesa ospitava una tela di Benvenuto Tisi da Garofalo, che oggi si trova nel Museo civico.

Contatti

Contatti

Location

Madonna della Celletta
Calcola percorso

Contatti

Madonna della Celletta
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Madonna della Celletta
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi