Nostra Signora del Buon Cammino

Descrizione

Descrizione

A circa tre chilometri dall’abitato di Santa Teresa di Gallura troviamo il Santuario Nostra Signora del Buon Cammino. La chiesa è raggiungibile dalla strada che si diparte dalla strada Statale per Tempio Pausania.

All’interno della chiesa si venera la statua della Vergine con il Bambino in braccio. Gli interni ospitano varie statue ma la più importante è sicuramente quella della Vergine.

L’opera è realizzata in Alabastro da Antonio Marino di Bonifacio nel 1628. La statua al momento non si trova in buone condizioni a causa dei pessimi interventi di restauro a cui è stata sottoposta. Sulla base della statua una scritta recita: “Maria Mater gratiae – Mater misericordiae”.

La fondazione della chiesa risale al secolo XVII. La struttura possiede una pianta a croce greca con cupola di vaste dimensioni appoggiata sul presbitero.

La chiesa possiede anche un piccolo portichetto sul lato sinistro, e un ambiente simmetrico col portico, sul lato destro. La facciata è interamente intonacata di bianco e si conclude con la statua della Vergine sul crinale del tetto. Sul lato destro del transetto poggia il piccolo campanile.

L’attestazione più antica dell’esistenza della chiesa campestre di Nostra Signora del Buon Cammino è tratta dalle relazioni che il capitano Pietro Magnon, comandante della torre di Longon Sardo, inviò ai suoi superiori: in una di queste lettere e precisamente in quella datata 8 giugno 1805, si parla della festa della Madonna di Buoncammino e di alcuni problemi di ordine pubblico sorti durante i festeggiamenti. Un’altra citazione della festa della Madonna del Buon Cammino si trova in una lettera del 16 maggio 1807: qui il comandante della torre di Longon Sardo esprime ai suoi superiori la necessità di costituire un nuovo nucleo abitato, che prenderà il nome di Santa Teresa Gallura. Nella sua relazione intitolata Progetto di festa, il Magnon descrive il territorio prescelto per la realizzazione della nuova chiesa parrocchiale (San Vittorio Martire). In quest’occasione parla ampiamente della festa campestre che si teneva nella già esistente chiesa di Nostra Signora di Buon Cammino e propone particolari celebrazioni per la posa in opera della prima pietra della nuova chiesa parrocchiale; le celebrazioni, secondo il suo progetto, avrebbero avuto il loro momento culminante nella piccola chiesa rurale.

La chiesa di Nostra Signora del Buon Cammino prima del 1821 dipendeva probabilmente dall’antica parrocchia di San Pietro Apostolo che è anche la cattedrale della Diocesi di Tempio-Pausania. Da notare inoltre che, delle due feste che si celebrano in questa parrocchia, una è proprio in onore della Madonna del Buon Cammino.

Questa affermazione nasce dal fatto che il Comune di Santa Teresa, fondato il 12 agosto 1808, per volere di Vittorio Emanuele I, su pressanti inviti del capitano Pietro Magnon, e che annovera nel suo territorio anche la chiesa campestre della Madonna del Buon Cammino, nel 1812, con Bolla episcopale del Vescovo di Ampurias e Civita, G. Stanislao Paradiso,con la la nuova chiesa parrocchiale di San Vittorio martire, si rende indipendente dal Comune di Tempio Pausania.

 

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
     07028 SANTA TERESA GALLURA OT
  • Regione
    Sardegna
  • Location
    SANTA TERESA GALLURA

Location

Nostra Signora del Buon Cammino
Calcola percorso

Contatti

Nostra Signora del Buon Cammino
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Nostra Signora del Buon Cammino
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi