Beata Vergine del Lazzaretto

Descrizione

Descrizione
A Ornago, paese che ospitò l’illustre storico ed economista Pietro Verri, e che fu luogo di ritrovo per gli esponenti dell’Illuminismo lombardo e di sperimentazione delle loro idee in campo agricolo, si trova il Santuario della Beata Vergine del Lazzaretto, edificato nel XVIII secolo. All’interno si possono ammirare: una pala d’altare di Carlo Verri raffigurante S. Martino, una rappresentazione del Figliol prodigo di Francesco Corneliani, ed un organo Amati del XIX secolo.
Adiacente il santuario, si trova la Cappella Verri (XVIII secolo), dove sono sepolti Pietro e i suoi famigliari. Si tratta di un raro esempio di cappella funeraria costruita all’esterno di una chiesa, seppur inclusa nel perimetro della pianta dell’edificio. Fu il Verri a volerla in tal modo per significare l’indipendenza e la libertà di pensiero dell’intellettuale illuminista, quale egli era. Fece costruire il monumento funerario ispirandosi a quello del celebre filosofo Kant a Kaliningrad.
Il Santuario costituisce una delle tappe del Cammino di Sant’Agostino.

CENNO STORICO.
(tratto in parte dal testamento redatto in data 15 gennaio 1735 dal nobile Antonio Rusca, promotore e benefattore del Santuario).

Terribile fu la siccità nell’anno 1714 che colpì tutta la zona di Vimercate: nemmeno nei più profondi pozzi si trovava una goccia d’acqua. Alcuni pastori afflitti dalla sete e timorosi per le sofferenze dei loro animali, la sera del 19 aprile 1714 si raccolsero in preghiera nel bosco detto Brugarolo, in territorio di Ornago, intorno ad una Cappelletta dedicata alla Madonna soccorritrice delle anime del Purgatorio. Con grida e pianto imploravano l’aiuto della Regina del Cielo. Furono esauditi! Quel suclo arso e senza alcun segno precedente di umidità emanò una tale quantità di acqua che valse a confortare tutto il vicinato; da allora la fonte non si è mai più esaurita.
L’Autorità Ecclesiastica, dopo regolare processo, (gli atti sono conservati nell’archivio diocesano) dichiarò questo avvenimento veramente miracoloso; l’immagine della Madonna di quella Cappellina da allora fu considerata prodigiosa e subito venerata. A ricordo del miracolo ed in segno di gratitudine i fedeli innalzarono la bella Chiesa che ancor oggi si ammira immersa in un boschetto di platani fra Ornago e Roncello. L’immagine miracolosa della Madonna venne collocata sull’altare maggiore, mentre la fontana del miracolo è protetta da una grotta artificiale di recente costruzione.
Il Santuario della Beata Vergine del Lazzaretto, oggi come ieri, ed a distanza di quasi tre secoli, contribuisce a tenere desta in noi la fede. In esso è testimoniata la certezza dell’aiuto che la Vergine Santissima può dare a ciascuno di noi tanto in vita quanto in morte.

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
    VIA RONCELLO 1 A 20876 ORNAGO MB
  • Telefono
  • Regione
    Lombardia
  • Location
    ORNAGO

Location

Beata Vergine del Lazzaretto
Calcola percorso

Contatti

Beata Vergine del Lazzaretto
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Beata Vergine del Lazzaretto
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi