Madonna di Seggiano

Descrizione

Descrizione
Il 22 ottobre del 1950 venne consacrato il nuovo Santuario di Seggiano, abbattuto dalle bombe durante il secondo conflitto mondiale e ricostruito dopo la guerra. 
I primi cenni di esistenza del santuario ci dicono che la Chiesa sorse nel Medioevo ad opera dei monaci che abitavano e bonificarono quelle terre e che successivamente venne gestita dalla Parrocchia di Segrate e poi dalla Parrocchia di Limito.
Nel 1573 San Carlo Borromeo, in visita pastorale a Limito, dispose che il Santuario venisse restaurato intimando O voi di Limito lo mettete a posto e lo riportate allo stato di vera Chiesa decente, nel più breve tempo possibile, o altrimenti io lo passo alla Parrocchia di Pioltello!”.
È del 1607 un documento che attesta che il Santuario aveva finalmente mura e tetto stabili, si operò in secondo luogo al restauro degli interni con un altare appoggiato alla parete di fondo affrescata con l’immagine dell’Assunzione di Maria. La facciata era ancora grezza e sul lato sud si innalzava un campanile con due campane.
Il Santuario divenne nel tempo meta di molti pellegrini, la storia riporta che lo stesso Papa Paolo V concesse una sorta di indulgenza a chi vi si recava in visita.
Nel 1700 al Santuario venne aggiunto il coro, il muro di fondo fu abbattuto preservando l’affresco che fu liberato dalla cornice di legno e inserito in una cornice di marmi rossi e neri. Si rifece anche l’altare con un tabernacolo al centro.
Agli inizi del 1900 il nostro Santuario è ancora circondato dal verde.
Nel 1906 venne saccheggiato ad opera di ignoti e allo scoppio del primo conflitto mondiale diventò un deposito di fieno per muli e la cavalleria con gravi danni per gli affreschi causati dall’umidità.
A partire dal 1931 si procedette a una grande opera di restauro e il 27 aprile del 1935, in occasione della chiusura del Giubileo della Redenzione, su disposizione del Cardinal Schuster, venne celebrata nel nostro Santuario una messa in suffragio per la pace.
Il 29 marzo del 1944, in seguito al bombardamento della zona dello Smistamento ferroviario, obiettivo strategico insieme alla cabina dell’Azienda Elettrica Milanese, il Santuario fu colpito da una bomba e raso al suolo, solo il campanile resistette qualche minuto per poi crollare sulle macerie.
Nel 1948 si avviò la ricostruzione del Santuario e due anni dopo, alle quattro del mattino del 20 ottobre del 1950 fu consacrato dal Cardinal Schuster, che donò il quadro della Madonna di Farfa.
Su richiesta dei fedeli fu dipinta un’altra Madonna che ricordasse quella antica andata distrutta nel il bombardamento.
Dal 19 giugno 1966 il Santuario ebbe la presenza fissa di un sacerdote: don Gianni Guzzetti, divenendo Parrocchia nel 1968.
In una delle cappelle sono esposti i Sacri Simboli della processione del Venerdì Santo tradizione degli abitanti provenienti da Pietraperzia.
Negli anni il Santuario fu dotato di arredi e dipinti. Un particolare tocco di bellezza lo possiamo ammirare nelle due vetrate artistiche poste alle finestre dell’abside, opera di Ferdinanda Forria e nei quadri-icona sulle pareti donati da Giovanna Cuzzi.
Dal giorno in cui venne consacrato dal Cardinal Schuster sono passati 70 anni.
Il Santuario rimane unico luogo di culto attivo e centro religioso della comunità di Seggiano fino alla decisione di avviare un progetto per la costruzione di un nuovo edificio di culto vicino all’oratorio. Sabato 12 marzo 2011 viene celebrata da Mons. Carlo Faccendini la prima S. Messa nella nuova Chiesa.
Il Santuario è attualmente aperto tutti i giorni e viene utilizzato dalla comunità ortodossa Romena per le celebrazioni.
Questa ricostruzione storica e molte altre curiosita e fatti storici sul Santuario li potete leggere in due testi presenti anche nella nostra biblioteca: “Santuario della Beata Vergine Assunta di Seggiano” pubblicato nel 2001 e nel testo “Questo nostro paese” di don Beniamino Gandini  del  1987.

Articolo di Marta Cervi che ripercorre le tappe della sua storia dal ‘500 ad oggi. Foto di Antonio Mannarà.

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
    VIA DEL SANTUARIO 4 20096 SEGGIANO MI
  • Telefono
  • Regione
    Lombardia
  • Location
    SEGGIANO

Location

Madonna di Seggiano
Calcola percorso

Contatti

Madonna di Seggiano
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Madonna di Seggiano
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi