Santa Maria della Gloriosa

Descrizione

Descrizione
Il santuario della Gloriosa, comunemente chiamato anche santuario della Madonna del Bosco, si può annoverare tra i primi santuari sorti in Basilicata. Esso si trova nel territorio del comune di Montemilone, in provincia di Potenza.
La piccola chiesa in stile romanico, con l’annesso eremo dei frati, sorge sulle pendici di una collina, fra rigogliosi boschi di querce: giungendo dalla strada il santuario domina la valle dall’alto.
Avvolto da un paesaggio dalle mille sfaccettature e sfumature, si eleva sopra l’antica grotta dell’oratorio del Casale di San Lorenzo su di un colle a circa 400 m. di altitudine nella cosiddetta “Valle dei Greci” e dista dal centro abitato 2 km.

Storia e descrizione

Il santuario sorse per volere dei monaci basiliani, i quali preferivano far sorgere i loro santuari o conventi sulle rive dei fiumi oppure sui rilievi montuosi, con l’intenzione di sollevare sempre più lo spirito verso il cielo.
I lavori di costruzione iniziano nel 1187 e terminano intorno al 1198, su disegno degli architetti Luigi e Ruggero Sarolo di Muro Lucano, con un contributo della popolazione e con l’approvazione del vescovo di Minervino, ep. Leopardus.
Il santuario è un esempio di architettura romanica, si presenta con le caratteristiche forme chiuse e massicce tipiche di questo stile. Sono rintracciabili però influenze bizantine mediate dai motivi architettonici romanici; la chiesa infatti conserva l’antica pianta a tipologia classica orientale.
La facciata è a salienti, cioè il profilo del tetto segue le differenti altezze delle tre navate: è più alto in corrispondenza di quella centrale e più basso sulle due laterali. Sobria e spoglia, è impreziosita dal piccolo campanile, dal bel rosone ottagonale e dal portale in pietra sormontato da un arco a sesto acuto scavato nella parete.
L’interno consta di un’aula divisa in tre navate da una duplice fila di pilastri a pianta quadrata, con piccolo zoccolo di base e una piastra aggettante smussata a mo’ di capitello. Sui pilastri, si impostano i quattro archi che mettono in comunicazione le navate tra loro, quella centrale più ampia delle laterali.
Il presbiterio è discretamente rilevato e, originariamente, accoglieva l’altare costituito da una gran mensa di pietra poggiata su di un cippo quadrangolare.
Sul lato sinistro si erge l’eremo, un tempo adibito anche a foresteria, viene fondato dai monaci di san Basilio, ai quali succedono nel 1361 i frati minori di san Francesco. In seguito, tra il 1728 e il 1820, è testimoniata la presenza degli eremiti di Santa Maria della Religiosa o Rigliosa, probabili monaci locali che vivono vita eremitica secondo l’uso bizantino.
Recentemente, ulteriori lavori di restauro, si sono resi necessari per risolvere i problemi strutturali sia del tempio mariano, che dell’adiacente eremo dei frati.

Fonte: Wikipedia

Foto in copertina di Beniamino D’Amelio

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
    STRADA PROVINCIALE 21 DELLE MURGE, 85020 MONTEMILONE PZ
  • Regione
    Basilicata
  • Location
    MONTEMILONE

Location

Santa Maria della Gloriosa
Calcola percorso

Contatti

Santa Maria della Gloriosa
  • Da Padre Mario
  • Email: marim141@libero.it

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi