Santa Maria delle Grazie

Descrizione

Descrizione

Santuario Diocesano di Santa Maria delle Grazie

Edificata tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo su un luogo di culto preesistente, viene dedicata al Dio Giano ad opera di Sarolo di Muro, architetto del tempo e costruttore assai rinomato.
Due leoni e l’ara sacrificale fanno da cornice all’ingresso principale mentre l’altro leone e una tazza sacrificale sono collocati davanti la porta laterale. Si tratta di un monumento funerario di epoca imperiale romana qui preesistente. Il portone dell’entrata centrale è stato inaugurato nel 1998 in occasione del giubileo del 2000, opera dello scultore A.C. Serafini. È diviso in quattro formelle raffiguranti scene di carattere religioso, così come quello laterale inaugurato il 27 novembre 2017 in occasione del 50° di sacerdozio di Mons. Giustino D’Addezio ad opera della ditta Braggio, su progetto della scultrice Rita Siracusa di Vicenza.
L’interno è costituito da una navata principale e due laterali in stile romanico che evidenziano affreschi policromi venuti alla luce dopo la ristrutturazione del 1980 con navate divise da quattro ordini di archi: le campate di quelle esterne hanno dimensioni molto inferiori di quella centrale, molto più ampia ed absidata. Nell’abside, davanti ad una piccola finestra, è collocata la statua miracolosa della Madonna delle Grazie con il Bambino databile intorno al XV secolo, di epoca tardo-gotica con caratteri arcaici. La Madonna è seduta in posizione rigidamente frontale, con uno sguardo penetrante e indossa un vestito rosso a fiori in oro ed un manto azzurro a stelle dorate. Con la mano destra regge il Bambino, nudo e benedicente, seduto sulla gamba destra; con la mano sinistra mantiene una palla, simbolo del mondo, sormontata da una croce, segno di salvezza. La statua in legno, intagliata, dipinta e stuccata, è strettamente legata alla vita di San Gerardo Maiella. Infatti il piccolo Gerardo, appena poteva, dal vicino Borgo Pianello correva qui attraverso il Sentiero dei Mulini per incontrare la Madonna e giocare con il Bambino che gli regalava il “bianco panino”.
La Chiesa nel 1993 è stata elevata a Santuario Diocesano per volere del Vescovo Mons. Giuseppe Vairo, Vescovo benefattore che a Capodigiano ha trascorso gli ultimi anni della sua santa vita e luogo in cui i pellegrini possono beneficiare delle indulgenze.
Fonte: https://infomur.it/santuario-diocesano-di-santa-maria-delle-grazie/

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
    STRADA PROVINCIALE 17 CAPODIGIANO 85054 MURO LUCANO PZ
  • Regione
    Basilicata
  • Location
    MURO LUCANO

Location

Santa Maria delle Grazie
Calcola percorso

Contatti

Santa Maria delle Grazie
  • Da Padre Mario
  • Email: marim141@libero.it

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi