Maria SS. Addolorata (Chiesa Sant’Antonio Abate)

Descrizione

Descrizione

La Chiesa di Sant’Antonio Abate, conosciuta anche come Santuario di Maria Santissima Addolorata o Santuario Diocesano dell’Addolorata, è un piccolo edificio religioso situato nel comune di Monterosso Almo, intitolato a uno dei Santi che vanta più fedeli in questo territorio. Per i cittadini di Monterosso Almo la devozione verso Sant’Antonio Abate, sebbene non sia il loro Santo Patrono, è particolarmente marcata da diversi avvenimenti storici, che hanno portato il culto verso Sant’Antonio Abate a crescere sempre di più, fino ai giorni nostri, in cui viene venerato con una ricorrenza annuale che raccoglie la partecipazione di numerosi devoti e turisti. La bellezza architettonica di questo edificio, ha permesso alla Chiesa di Sant’Antonio Abate di essere elevata a Monumento Nazionale. Questo luogo di culto è uno dei più frequentati di Monterosso Almo, vista anche la dualità dei culti che avvicina le tradizioni dei devoti sia di Sant’Antonio Abate che dell’Addolorata.

Storia della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Monterosso Almo

Come per la maggior parte degli edifici storici della Sicilia orientale, più in particolare del Val di Noto, la storia della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Monterosso Almo è divisa in due parti separate dal sisma del 1693. Prima del terremoto era già presente una Chiesa intitolata a Sant’Antonio Abate, sebbene non si è riusciti a trovare dei documenti attendibili che possano attribuire una corretta datazione sulla precedente struttura. Dopo il sisma la Chiesa di Sant’Antonio Abate venne ricostruita totalmente poiché andata distrutta, riedificandola nel nuovo centro urbano, lo stesso in cui si trova oggi. La riedificazione dell’edificio è stata accompagnata dall’operato di importanti artisti dell’epoca, che ne hanno impreziosito gli interni con strepitose opere d’arte.

Architettura della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Monterosso Almo

La facciata della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Monterosso Almo è molto semplice, in cui spicca l’unico portale d’ingresso, di colore verde petrolio, ove figurano degli altorilievi che ne conferiscono maggiore prestigio, oltre ad essere accerchiato da due colonne, intersecate nelle mura, a cui fanno capo dei capitelli corinzi. All’unico ordine della facciata è posto, sulla sua cima, una struttura campanulare in cui sono presenti tre piccole campane. Gli interni della Chiesa di Sant’Antonio Abate sono decisamente più scenografici, con un’unica navata che è arricchita da dipinti fastosi e di particolare pregio, con stucchi e affreschi presenti anche sulla volta.

Le origini del culto di Sant’Antonio Abate a Monterosso Almo

Sant’Antonio Abate è il Santo Protettore degli animali, motivo per cui il suo culto a Monterosso Almo è sempre stato parecchio diffuso, in quanto la popolazione è storicamente composta da allevatori e contadini. Nella storia popolare, la figura di Sant’Antonio Abate è spesso accompagnata con quella di un maialino, poiché, anticamente, il grasso di maiale veniva utilizzato per alleviare i bruciori di un virus, l’herpes zoster, all’epoca conosciuto come ignis sacer (fuoco sacro) e oggi meglio noto come Fuoco di Sant’Antonio, proprio per il folklore legato a queste usanze. Anche per questi motivi, gli allevamenti suini, nel territorio di Monterosso Almo, si diffusero in breve tempo.

Dal sito internet “Sicily in tour”

La Festa

Festa della Patrona Principale la Vergine Addolorata, la terza domenica di settembre a Monterosso Almo Le celebrazioni in onore alla Santa Patrona a Monterosso Almo (Ragusa) sono quattro: il martedì di Pasqua, la Domenica in Albis, la quarta domenica dopo Pasqua e la terza domenica di settembre. Quella che richiama un maggior numero di persone è quella della terza domenica di settembre.

Nove giorni prima solennemente nel Santuario vengono celebrati particolari riti in preparazione alla festa. Il giorno di festa inizia alle sei del mattino, annunciato dal suono festoso di tutte le campane e dallo sparo assordante dei mortaretti, seguirà la prima Santa Messa a cui partecipano moltissimi fedeli, giunti in pellegrinaggio al Santuario, molti a piedi scalzi, dai paesi vicini. Seguono l’uscita della Madonna Addolorata e lo spettacolare lancio di “nzaiarieddi” di colore celeste. La banda musicale percorre le vie cittadine e alle ore 11 inizia la solenne processione dei numerosissimi fedeli che compiono “U votu” scalzi, col cero in mano, del Venerato Simulacro della Patrona col suo maestoso percolo in legno lavorato, coperto da foglie in oro zecchino con putti in legno.

La statua risale al XV – XVI secolo, mentre il Fercolo è del 1782. Dopo aver compiuto il giro del paese, accompagnato dalla massa dei fedeli che osannavano la Madonna al grido di ”viva a Beddamatri”, il Simulacro rientra nella Chiesa Madre. Verso le ore 16 ha inizio la tradizionale “cena“, la vendita all’asta dei doni, dei prodotti locali: “pagnuccata“, torrone, cannoli, formaggi, conigli e altri prodotti locali offerti dai fedeli. Verso le ore 20 la seconda processione: stendardo, luminarie e banda musicale fanno da cornice alla genuina fede del popolo verso la sua Patrona. Al rientro il fantasmagorico giuoco pirotecnico conclude il giorno della festa, il Simulacro rientra nel suo Santuario.

Domenica in Albis. In questa solennità così antica, il Simulacro della Patrona viene portato a spalla, sopra “u baiardo“, dal Santuario del 1300 di Maria SS Addolorata, in piazza Sant’Antonio nel centro abitato, nel luogo dove sorgeva l’antica chiesa di Sant’Antonio detto u Viecchiu che lo custodiva prima del terremoto del 1693. Evento sismico di terribile violenza che distrusse gran parte della val di Noto, a Monterosso Almo rase al suolo gran parte dell’abitato e la chiesa che allora sorgeva in quel luogo, ma lasciò illeso il Simulacro dell’Addolorata che, per questo motivo viene portato su questo luogo ricco di memorie, dove viene impartita la benedizione ai campi e a tutto il popolo.

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
     PIAZZA S ANTONIO ABATE 97010 MONTEROSSO ALMO RG
  • Telefono
  • Regione
    Sicilia
  • Location
    MONTEROSSO ALMO

Location

Maria SS. Addolorata (Chiesa Sant’Antonio Abate)
Calcola percorso

Contatti

Maria SS. Addolorata (Chiesa Sant’Antonio Abate)
  • Da Redazione
  • Email: info@sloginweb.com

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Maria SS. Addolorata (Chiesa Sant’Antonio Abate)
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi