Madonna della Speranza

Descrizione

Descrizione
Situato sulla strada principale a circa 1.200 metri dal centro storico, il santuario della Madonna della Speranza è unsantuario mariano costruito intorno al XVIII secolo.
Dentro la chiesa, di stile barocco, l’immagine della Madonna della Speranza, risalente al XVI secolo, rappresenta Maria con in braccio Gesù Bambino che tiene in mano il mondo, in basso a sinistra è dipinto S. Antonio da Padova e in basso a destra S. Nicola da Tolentino. È stata consacrata al culto il 20 giugno 1762 da monsignore Tosi.
La devozione è dovuta ad un fatto prodigioso, avvenuto sette anni prima, riconosciuto tale dalla chiesa e per cui è sorto il santuario. Molti sono i miracoli attributi alla Madonna della Speranza, l’ultimo durante il secondo conflitto mondiale. Il 23 maggio 1944 durante un bombardamento alleato, con la chiesa piena di fedeli impauriti che si rifugiavano una bomba d’aereo sfondò il tetto, ma non esplose. Oggi è conservata all’interno del presbiterio. Tutti i fedeli rimasero incolumi. Il santuario subì comunque un forte danneggiamento e solo tra la fine degli anni quaranta e l’inizio degli anni cinquanta fu riparato.

Fonte: https://provincia.fr.it/contenuti/270511/giuliano-roma-abbracciato-monte-siserno

Foto in copertina di Fabio Marzi e Enzo Sorci

Contatti

Contatti
  • Indirizzo
    VIA MADONNA DELLA SPERANZA 03020 GIULIANO DI ROMA FR
  • Telefono
  • Regione
    Lazio
  • Location
    GIULIANO DI ROMA

Location

Madonna della Speranza
Calcola percorso

Contatti

Madonna della Speranza
  • Da comunicazione
  • Email: comunicazione@papagiovannisottoilmonte.org

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Eventi

Madonna della Speranza
No Eventi Found

*i campi contrassegnati con l'asterisco * sono obbligatori

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi